Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Autori top del mese / “The flow” di Leonardo Martelli

“The flow” di Leonardo Martelli

La foto seconda classificata di #apfestate2017

 Attrezzatura usata

Canon 5D mark IV, Tamron 15-30 f/2.8, filtro gnd Ray Master, treppiede, telecomando.

Pre-Scatto

Come sempre prima di partire per un’uscita fotografica mi ero ben studiato le condizioni meteo, quel weekend sembrava essere perfetto anche se speravo in qualche nuvoletta in più all’alba e al tramonto, ma è comunque andata alla grande!

Questa tuttavia non è una foto che avevo previsto di fare: ero andato in alta Val Nambrone per scattare in una location diversa, ma dopo la prima notte ho rifatto la zaino e seguito il sentiero che portava ai laghi di Cornisello. Il mio intento era farmi un trekking al solo scopo di godermi il paesaggio, per poi tornare entro sera al Lago Nero dove avevo bivaccato la prima notte.

Ad un certo punto però, vedo questo ruscello ed un roccia difficile da raggiungere, ma dalla quale avrei potuto fare una bella foto con la Cima Cornisello sullo sfondo, e così ho voluto provare. Era pomeriggio quando ho fatto la prima prova, la luce era dura e non particolarmente interessante, ma mi serviva solo per farmi un’idea e per capire se la composizione era buona.

Soddisfatto del risultato sono tornato su quella roccia al tramonto. Inizialmente il cielo era un po’ monotono, ma si stava aprendo e dopo una breve attesa i colori del tramonto si sono mostrati ed erano davvero fenomenali.

Intanto avevo gia posizionato l’attrezzatura sul treppiede, inquadrando in modo tale da dare la giusta importanza sia a quelle “cascatelle” in primo piano, sia al cielo. Ho cercato di creare nella composizione una direzione che portasse l’occhio dall’acqua che scorreva sulle rocce fino alla cima Cornisello, una delle più imponenti del Trentino, e infine al cielo decorato dai colori caldi del tramonto.

Non rimaneva che scattare. Telecomando alla mano ho provato più scatti con tempi diversi. Non volevo bruciare le alte luci ma volevo comunque usare tempi non troppo corti per dare all’acqua il tipico “effetto seta”. Il filtro GND della Ray Master sicuramente ha aiutato molto sotto quest’aspetto. Non avevo però un filtro ND se non l’ND1000, che ho usato per altri scatti ma, ovviamente, con un risultato assai diverso anche se non meno interessante a mio parere. Con un ND8 potevo evitare di chiudere il diaframma a f18, quasi al limite direi, e magari mi sarei potuto permettere tempi appena più lunghi degli 0,8secondi con cui ho scattato, ma in fin dei conti ho trovato dei buoni compromessi nell’esposizione, l’istogramma era perfettamente bilanciato, ed ero molto contento del risultato.

I dati di scatto sono dunque 0,8sec  f18  iso50.

Post-produzione

Questo è sempre un argomento molto delicato. Tanti ancora oggi affermano che la post-produzione alteri la realtà ripresa dal sensore, altrettanti invece ne fanno un uso esasperato trasformando una scena “piatta” in qualcosa di pazzesco ed incredibile. Personalmente penso di potermi posizionare esattamente nel mezzo. Che il sensore da solo non riesca a riprodurre la realtà intesa come ciò che vediamo con gli occhi è secondo me palese, motivo per cui reputo essenziale, soprattutto nella fotografia di paesaggio, un intervento in post-produzione.

Utilizzo normalmente Camera Raw e Photoshop CC, e a seconda dello scatto anche Color Efex Pro 4 e il TMpanel di Gaspare Silveri.

Per questa foto ho aperto un po’ le ombre e recuperato appena appena le alte luci, ho aumentato un pò il contrasto e la vividezza, poi ho sistemato le aberrazioni cromatiche, la vignettatura e la distorsione dell’ottica che comunque era davvero minima… il Tamron lavora davvero bene!

Aperta la foto con Color Efex Pro 4 ho enfatizzato le luci sul cielo e sull’acqua, e in PS ho usato anche gli strumenti “scherma” e “brucia”.

Ho aumentato anche un po’ la nitidezza e ridotto il disturbo selezionando le varie aree con il TMpanel. Infine ho aggiunto un leggero effetto orton sulle luci e salvato in tiff e jpeg.

Consigli per realizzare uno scatto simile

Guardarsi sempre intorno con attenzione perché spesso si parte con lo scopo di portare a casa un determinato scatto, ma basta spostarsi di poco per scoprire che ci sono tante altre composizioni vincenti. Quindi osservare bene la location scelta è sempre un buon punto di partenza per realizzare una foto diversa dalle solite!

Indispensabile conoscere la propria attrezzatura per non trovarsi impreparati di fronte a qualunque situazione.

Leonardo Martelli

Nato a Pietrasanta nel 1991, residente a Torre Del Lago da sempre, ho iniziato ad appassionarmi alla fotografia circa 5 anni fa, quando mi fu regalata la mia prima reflex, una Canon 600D. Da quel momento mi sono dedicato sempre più a questa passione, che si sposa perfettamente con il grande amore verso la natura, il mare e la montagna in particolare. Sin da piccolo ho avuto la possibilità di vivere ambienti di montagna con la famiglia, e grazie alla passione per lo sci praticato a livello agonistico, ho avuto molte occasioni per ammirare con stupore albe spettacolari, tramonti, e cieli stracolmi di stelle su Alpi e Dolomiti. Adesso attraverso le mie foto posso provare a trasmettere a tutti le emozioni che provo nel vivere tali esperienze, cercando di risvegliare in chi mi segue la voglia di viaggiare per catturare quei momenti che troppo spesso vengono dati per scontato.

A tale scopo sono sempre alla ricerca di nuove mete, ed ogni volta che ne ho la possibilità parto alla ricerca di qualche altro meraviglioso angolo di questo pianeta.

Mi reputo principalmente un paesaggista, e dedico particolare interesse anche all’astrofotografia a largo campo. Questi sono i rami fotografici che più mi spingono a caricarmi lo zaino in spalla per andare a scovare luoghi incontaminati e bellissimi, ma mi piace molto anche la fotografia naturalistica. Nonostante tutto non disdegno affatto altri generi, come ritratti, street e reportage.

About Giovanni V.

Giovanni V.
Giovanni Volpe è il fondatore di Amici per la fotografia. Ha creato il gruppo facebook a fine Dicembre del 2014 e nell’ottobre 2015 con la collaborazione del suo staff di amministratori del gruppo, ha iniziato la pubblicazione del blog.

Check Also

“Giochi di strada” di Massimiliano Mancini

Top selection 4 Settembre 2017 Attrezzatura usata Sony A7RII, Sony 16-35 f2.8 GM Pre-scatto Ero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *